[linux_var] OT: ADSL & C

Luca Lesinigo luca a lesinigo.it
Mar 21 Feb 2017 15:11:21 CET


Il giorno 17 feb 2017, alle ore 17:14, Lorenzo Lobba <lorenzo.lobba a gmail.com> ha scritto:
> Piccolo sondaggio:
> 1) Che provider usate?
> 2) ADSL, FIbra ETTH, Fibra ETTC o WIfi (Eolo & C)
> 3) affidabilità del servizio.
> (Nessun problema, non mi ricordo nemmeno il numero assistenza clientti, ogni tanto mi devo far sentire, spesso mi devo fare sentire.... -- passo più tempo al telefono con la tipa dell'assistenza che con la mia fidanzata/ moglie...)
> 4) vi danno indirizzo pubblico o indirizzo privato nattato (100.x...)
> 4.1) (Usate servizi di dynamic-dns)
> 5) Avete IPv6? Nativo o tunnel?
La stessa risposta vale sia per il mio vecchio ufficio a Busto Arsizio (credo almeno 3~4 anni di servizio adsl, chiuso 4 anni fa) che per la mia attuale abitazione a Legnano (2 anni, tuttora attivo, ma sono attaccato alla centrale di Canegrate non quella di Legnano).

WIND/Infostrada, ADSL, molto molto affidabile.
IP pubblico, dinamico. Ne cambierò tre o quattro all’anno, solitamente quando riavvio io il sistema o quando muore e riparte l’adsl durante mega temporali estivi.
Uso DuckDNS, ma sono pigro e non ho mai sistemato bene lo script quindi a volte non s’aggiorna (colpa mia, non loro).
Lo affianco con una cosa che potremmo definire “soluzione proprietaria” così da ritrovare sempre “la strada di casa” anche se non si aggiorna DuckDNS.

Non ho IPv6… ho smanettato a lungo con diversi tunnel anni fa ed ho un test in corso (ma in datacenter, non a casa) con 6to4.
La mia attuale opinione su IPv6 come utilizzatore residenziale è “me ne sbatto”.

> Il sondaggio serve a me per capire quale provider scegliere.
> Quindi, ogni suggerimento per fare una scelta migliore è ben accetto.
La mia esperienza con WIND/Infostrada è la seguente: ADSL senza fronzoli ma anche senza firewall o traffic shaping vari; servizio “basico” e onesto.
Non ho verificato di recente ma di solito le loro offerte erano tutte “20mbit” - in parole povere non tagliano mai artificialmente la banda e dipende dalla tua distanza dalla centrale.

Nota positiva: molti altri fornitori/contratti (visti anche a livello aziendale) lasciano aperto a manetta e modem/dslam negoziano la massima velocità possibile.
Infostrada invece all’attivazione parte più lenta ed aumenta un po’ alla volta, misurando snr e/o altri parametri, alla fine ti “taglia” appena sotto il massimo della tua linea.
La pubblicizza con il nome commerciale di “ADSL vera”, per quanto a me sembri una cagata di termine :)
A mio umile parere questo fa una notevole differenza nella qualità della linea (eg. magari ti fanno andare a 11.2Mbit/s anziché 11.5Mbit/s), in termini di packet loss e latenze.

Casa mia su rete infostrada sta a 12.4ms dal peering tra KPNQwest e MIX, che non è niente male per una adsl vulgaris.
(NB la mia latenza beneficia dell’uso di un vero pc linux come router, ma è leggermente penalizzata dall’uso di un modem ultra economico e dalla presenza di uno switch tra modem e pc)

Altri data point sparsi:
- adsl telecom, per privati e per aziende: sempre buon servizio, ma più care
- adsl fastweb, sempre buon servizio, non so come sia oggigiorno il discorso nat / ip pubblici
- vodafone: brutte cose, ma solo per sentito dire, sui residenziali e sulla fascia economica dell’aziendale e solo pareri super-felici e gente esaltata riguardo i contratti aziendali di fascia media (ftth / fttc 100~300mbit)
- teletu: customer service pessimo e adsl con porte firewallate, evitare evitare evitare

Tieni presente che la qualità della *linea* non dipende dall’operatore ma solo dal doppino fisico, in particolare da quanti metri ce ne sono tra te e la centrale.
L’operatore influenza cose come il routing dopo la tua linea (sei ben connesso agli altri provider ed ai backbone?), eventuali firewall / traffic shaping, la configurazione del dslam (ti taglio a 7mega? ti lascio aperto fino a 20?), eventualmente l’apparato che ti forniscono (non so una mazza di modem/router adsl integrati, per casa e per lavoro ho sempre usato *modem* attaccati ad un pc linux a far da router) ed ovviamente il supporto clienti.

Mio parere personale: a casa una volta che hai >=5 megabit *buoni* non serve altro se sei in uno / due.
Nel caso peggiore anche Netflix FullHD e gaming online convivono tranquillamente.
Traffic shaping, se fatto bene, fa miracoli per la qualità della linea quando è sotto carico pesante (es. tu e consorte arrivate a casa dal lavoro ed attaccate due iPhone alla corrente… e questi si mettono a riempirti l’upstream con i backup, mentre scarichi torrent, guardi roba in streaming e fai un giochino online).

--
Luca Lesinigo



Maggiori informazioni sulla lista Talking