Re: [linux_var] Educazione: perché tenere un server di casa

Elena of Valhalla elena.valhalla a gmail.com
Ven 18 Lug 2008 10:16:30 UTC


Ciao

2008/7/17 Luca Lesinigo <lucky a luckyluke.org>:
> [...]
> Fisicamente è dislocato in sottotetto, un luogo accessibile tramite una
> botola nel soffitto. Quindi non è "in mezzo ai piedi", non ne sento il
> rumore, non ne soffro il calore. Se ce l'avessi tra le balle il discorso
> cambierebbe.
>
> La corrente non la pago io, per ora. Se la pagassi io e fosse solo per
> "sfizio" non ne sarei troppo felice, ma in questo caso c'è anche il fattore
> necessità / lavoro.

non avendo mai gestito un server che dovesse garantire delle
prestazioni, quindi sono passata dal vecchio P133 ai moderni computer
a basso consumo senza mai passare dalla generazione di
risucchiacorrente dalle mille ventole

> [...]
> Superata quella fase ha ancora senso tenerne uno, ma credo per una
> percentuale inferiore di persone. Non credo nel discorso del server per
> condividere foto e video in famiglia (credo sia su questo che spingono per
> MS Winsux home server?), per quello le funzionalità di rete integrate in
> tutti gli s.o. 'desktop' sono più che sufficienti. Per fare un backup ogni
> tanto può quasi avere senso, per un dhcp no (ce l'ha qualsiasi router o ap),
> per tante altre cose no. Ma quando sommi tante di queste piccole cose in un
> singolo sistema, allora può ancora avere senso.

secondo me invece questo e` proprio lo scopo per cui ha senso che
chiunque abbia piu` pc e piu` persone in casa che li usano puo` trarre
vantaggio da un serverino casalingo: un so desktop permette di
condividere i file, ma deve essere acceso ogni volta che qualcuno ha
bisogno di quei file, e bisogna ricordarsi dove sono stati messi

avere invece un unico computer silenzioso e a basso consumo sempre
acceso che si occupa di "gestire i file" per tutti (condivisione
interna, ma anche eventuali scaricamenti, ad esempio) permette di
spegnere tutti gli altri quando non se ne ha direttamente bisogno, e
alla fin fine fa risparmiare

poi ci si aggiunge la possibilita` di fare dei backup centralizzati e
qualche altra piccola cosa e sono solo vantaggi

> Quanto all'offrire servizi a clienti dalla linea di casa... io dico che
> dipende dal servizio. Il classico hosting non ce lo farei assolutamente. [...]

no, offrire servizi a terzi da casa non ha senso, se non al massimo
servizi saltuari e di importanza minima (far scaricare la tarball
delle foto delle vacanze agli amici una volta, ad esempio)

-- 
Elena of Valhalla

homepage: http://www.trueelena.org
email: elena.valhalla a gmail.com



More information about the Talking mailing list