[linux_var] .doc

Raoul Raffagli raoul.raffagli a tin.it
Mer 19 Maggio 2004 22:42:56 UTC


nono aspe non polemizziamo.
Il discorso e' a prescindere dalla politica microsoft, dal costo e da tutti 
gli altri fattori che ne evidenziano la politica commerciale.
Quali elementi me lo fanno preferire?
un equation editor degno di tal nome. un'interfaccia molto ben realizzata. un 
foglio di calcolo che non mi fa impazzire con numeri a precisione esagerata o 
enormi acquisiti da convertitori a/d., un programma per realizzare 
presentazioni molto veloce ed efficace...
Onestamente, senza andare a parlare di tool che rarissimamente ho usato, in 
generale trovo office un prodotto valido, perche' quando devo fare una 
relazione di laboratorio o manipolare dati e fare grafici o fare una 
presentazione efficace so che con office lo faccio in poco, pochissimo tempo. 
Con open office non ci metto cosi' poco, e non e' solo questione di 
abitudine.
Certo non si puo' dire che openoffice faccia grandi cose in piu' o in meno. 
Pero' ammettiamolo, openoffice e' un progetto nato dalla necessita' di avere 
uno strumento come il pacchetto office pero' open e free. E infatti bene o 
male e' una imitazione, con poche (forse nessuna) innovazione dal punto di 
vista "ergonomico" e di contro alcune piccole o meno piccole scomodita'. E la 
compatibilita' con i vari files office non e' perfetta (basta prendere un 
file doc o pps con delle formule). Certo, e' colpa di microsoft che non usa 
formati aperti. ma il dato di fatto rimane che se sul pc ho installato sia 
word che openoffice, quando devo scrivere una lettera uso openoffice, ma 
quando devo fare qualcosa e so che non posso a meta' lavoro scoprire che quel 
determinato grafico o la precisione su quel calcolo non mi va bene e metterci 
mezz'ora per reimpostare il tutto.
OpenOffice e' sulla buona strada, ma prima che io lo apra per un progetto da 
consegnare urgentemente con la certezza che non avro' incidenti di percorso 
temo ne passera' ancora... mi sembra un motivo piu' che valido per non 
ritenerlo una bomba. Diciamo un gran bel lavoro, che ha fatto passi da 
gigante e speriamo ne faccia ancora tanti.

Poi, in base all'uso che uno ne fa, vede se gli aggrada o meno.

Ciao, 
 Raoul

On Wednesday 19 May 2004 21:58, antonio montagnani wrote:
> Raoul Raffagli wrote/ha scritto, On/il 19/05/2004 20:28:
> >>A me personalmente con OpenOffice nn ho mai avuto problemi ad aprire i
> >>.doc... una bomba sto prog
> >
> >Su quest'ultima affermazione avrei moooooooolte cose da ridire.
> >Diciamo che e' il "meno peggio" dei sostituti ad uno dei prodotti
> > microsoft che veramente merita (mettendo da parte etica, filosofia, etc.)
> >
> >Ciao,
> > Raoul
> >
> >  (--- * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * ---)
> >Per cancellare l'iscrizione: <talking-unsubscribe at ml.linuxvar.it>
> >Interfaccia web di configurazione: http://ml.linuxvar.it/ml/
>
> Visto che uso Openoffice anche in Windows alternando a MSOffice (ma
> MSOffice sempre meno...), mi riassumi dove vedi la superiorita'
> schiacciante di Microsoft???? In quali delle 8000 inutili opzioni che
> anche Openoffice ha introdotto, non mi dirai quelle idiozie delle
> macro-istruzioni??
> Io vedo ad esempio che esportare un documento in PDF com OO lo faccio
> cliccando un pulsante, con MS come si fa senza add-ons??
>
> Sono curioso, perche' uso OpenOffice anche in ufficio...sia Linux che
> Windows..
> A proposito, mi aggiorni sul prezzo di Office???
>
> Buonaserata



More information about the Talking mailing list